Convegno “La scuola che ascolta”

1 Posted by - 11 maggio 2017 - Psicologia, Scuola, Società

La crisi dei saperi comandati, che sta caratterizzando i nostri tempi, costringe gli adulti, anche nel mondo della scuola, a rivedere le proprie modalità relazionali. Per ovviare ai problemi, derivanti da tale crisi, negli ultimi decenni si sono tentate azioni politiche nuove: riforme benevole, leggi specifiche, collaborazioni con esperti, corsi di formazione, uso di recenti etichette personologiche, adozione di strumentazioni tecnologiche, etc.. Tuttavia, seppur volte ad aiutare, sostenere, render giustizia, non sempre gli esiti di tali scelte, per i protagonisti della scuola, si sono rivelati o si stanno rivelando fausti. In questo breve intervento mostrerò come possiamo rileggere in chiave moderna l’antico strumento dell’ascolto e porterò un esempio di come uno/a psicologo/a può tentare di agire nella scuola, oggi per favorire il benessere di bambini e ragazzi, creando alleanze con tutte le parti in gioco.
(Marzia Sellini)

Locandina del convegno “La scuola che ascolta”